Vacanze in Riviera Romagnola: i luoghi da visitare

1

Dove andare in Riviera Romagnola? Le località tra cui si può scegliere per una vacanza all’insegna del divertimento e dello svago sono così tante che decidere per quale optare è un compito tutt’altro che semplice. Come orientarsi, quindi?

Si potrebbe organizzare, per esempio, un viaggio a Cervia, per andare alla scoperta della spiaggia di Pinarella, una delle più conosciute e apprezzate di tutta la regione, grazie al suo caratteristico lungomare, costellato di piccoli negozi e boutique e percorso da una pista ciclabile, oltre che alla sua sabbia dorata. Non lontano da Pinarella di Cervia c’è, invece, Milano Marittima, con la sua spiaggia dell’Ex Colonia Varese bella e invitante, con un litorale vasto circondato da una pineta in cui riposarsi all’ombra; la sabbia è morbida, perfetta anche per i bambini.

Cambiando provincia, i lidi di Comacchio sono noti in tutta Italia, anche perché la cittadina ferrarese propone una struttura a canali a dir poco suggestiva. Dovendo scegliere tra le tante spiagge, si potrebbe optare per Lido di Volano, collocato in una porzione del litorale adriatico quasi poetica: un lido che, avendo alle spalle una storia affascinante fatta di salsedine e pesca, oggi può essere considerata a tutti gli effetti un’oasi naturalistica in cui chiunque ha l’opportunità di vivere in prima persona le acque incontaminate di un mare stupendo.

E stupendo è anche il mare che bagna le vicine Marche: soprattutto la provincia di Pesaro condivide molte caratteristiche, sia dal punto di vista del paesaggio che dal punto di vista dell’offerta turistica, con la Riviera Romagnola. Gabicce Mare è solo uno dei tanti nomi che vengono in mente, ma ovviamente non si può fare a meno di menzionare la perla dell’Adriatico, Senigallia, con la sua rotonda sul mare. Perché, allora, non prenotare un hotel con piscina Senigallia, godendo di tutti i comfort che si potrebbero desiderare e cogliendo l’occasione per assaporare le prelibatezze locali?

Sì, perché una vacanza di una, due o più settimane in Riviera Romagnola consente anche di apprezzare le squisitezze del posto: la piadina con lo squaquerone è solo un esempio, ma vista la prossimità del mare non si può fare a meno di un invitante fritto misto o di una allettante grigliata a base di pesce. Senza dimenticare, poi, l’aspetto culturale di città fantastiche anche sul piano artistico: basti pensare all’Arco di Augusto, fatto costruire a Rimini più di due millenni fa, oppure al Tempio Malatestiano, ritenuto uno dei capolavori dell’arte del Rinascimento, nonostante la facciata incompiuta di Leon Battista Alberti, senza scordare il suggestivo Ponte di Tiberio realizzato in pietra d’Istria. Non lontano da qui si trova, poi, Castel Sigismondo, sempre per restare in tema di Malatesta, mentre il Museo della Città è una pinacoteca che comprende, tra l’altro, delle opere del Guercino, di Giovanni Bellini e del Ghirlandaio.

Share on Facebook

Riccione