Da Riccione alla scoperta dei borghi della Romagna

Castello di Gradara

Nella splendida regione dell’Emilia Romagna, dislocati tra l’entroterra e la costa, è possibile visitare una pluralità di antichi borghi e rocche medievali, costruiti dalle antiche comunità del luogo, e ancora oggi pieni di fascino, storia e bellezza artistica. Tanti infatti sono i percorsi che si snodano dalle principali città della regione e che accompagnano alla riscoperta di questi luoghi, quasi sospesi a metà nel tempo, tra percorsi ciclabili e percorsi eno-gastronomici.  Da uno dei numerosi residence Riccione sarà quindi possibile dedicarsi ad un viaggio a stretto contatto con la storia e la natura, visitando luoghi di una bellezza assoluta, non riscontrabile in altra parte del territorio italiano.

Da Riccione all’entroterra: I borghi da visitare

Il nostro viaggio alla scoperta delle rocche e degli antichi borghi di epoca medievale parte da Riccione, città simbolo della riviera romagnola, posta in una posizione strategica per seguire diversi itinerari dislocati all’interno della romagna, tutti volti alla scoperta di piccole città costruite ai tempi della dominazione dei Comuni e delle signorie.  Uno dei più suggestivi borghi che è possibile visitare partendo da Riccione è il castello di Montebello, eretto durante la dominazione delle famiglie dei Malatesta e dei Montefeltro. Il castello, posto come ogni roccaforte in posizione di dominio sul territorio, è conosciuto da molti come il castello di Azzurrin; si racconta infatti che il signore del luogo ebbe una figlia, Guendalina Malatesta, nata albina e che la madre nel tentativo di camuffare tale caratteristica tinse alla bimba i capelli, che uscirono però fuori azzurri. La bimba sarebbe scomparsa dal castello in circostanze misteriose, mentre giocava con una palla, e il suo corpo non fu mai trovato. Si racconta però che ogni anno lustro, il fantasma della bimba appaia durante il solstizio di giugno, tra le mura del castello.

Particolarmente suggestivo da visitare e facilmente raggiungibile dalla città di Riccione è poi il borgo di Gradara, il cui castello è meta di migliaia di visitatori italiani e stranieri durante tutto l’anno; il castello di Gradara è infatti famoso in quanto fu il luogo dove nacque l’amore tra Paolo e Francesca, gli storici e sfortunati amanti celebrati da Danti nel canto V dell’inferno. Un luogo dove la storia, l’amore e la bellezza si fondono insieme per regalare a turisti e visitatori un’emozione forte e indescrivibile.

Assolutamente da visitare poi, è il borgo medievale di Montefiore: si tratta di uno dei borghi più belli d’Italia, dove case e strane sono rimaste incontaminate nel tempo, tanto che in questo luogo sembra che il tempo si fermato. Nulla è cambiato nel borgo, ma tutto è cambiato fuori di esse, eppure passato e presente non solo convivono tra di loro, ma si fondono a creare qualcosa di magico.

Molti dei percorsi che si snodano tra i borghi e le rocche dell’entroterra prevedono poi un contatto diretto con il paesaggio e la natura romagnola, offrendo quindi ai turisti un contatto diretto della paesaggio, una riscoperta del contatto tra uomo e  natura, che fa parte del viaggio stesso alla riscoperta di questi luoghi lontani nel tempo.

Share on Facebook

Località, Riccione